Banca, i robot arrivano anche nel marketing

L’automazione sta entrando in molte aree dell’attività bancaria. A fare i conti con robot e chatbot nei prossimi anni potrebbero essere non solo le funzioni più standardizzabili come quelle di front-office e back-office, ma anche divisioni in cui finora il fattore umano ha giocato un ruolo chiave. Ad esempio la pubblicità.

La Jp Morgan ad esempio ha appena raggiunto un accordo qiunquennale con lo sviluppatore di software Persado per l’introduzione di un nuovo sistema di machine-learning. La nuova tecnologia consentirà di generare automaticamente messaggi pubblicitari per i prodotti e i servizi della banca. Già testato nei mesi scorsi il software ha dato risultati incoraggianti: le pubblicità elaborate automaticamente hanno ricevuto più click (in alcuni casi più del doppio) rispetto a quelli generate dai professionisti in carne e ossa. Un dato interessante (e, per certi aspetti, preoccupante) perché dimostra come la tecnologia sia in grado di sostituire anche funzioni ad alto contenuto di creatività come il marketing.

«La tecnologia messa a disposizione da Persado è incredibilmente promettente», ha spiegato Kristin Lemkau, «chief marketing officer at JPMorgan Chase, “è in grado di generare slogan e titoli che un esperto di marketing, con tutta la sua sensibilità ed esperienza, non è in grado di produrre».

Di certo oggi Jp Morgan è una delle banche più attente all’innovazione digitale. Basti pensare che negli ultimi due anni la banca ha investito quasi 20 miliardi di dollari per potenziare la tecnologia e prepararsi a una rapida transizione dal modello tradizionale a quello digitale. Un aspetto essenziale di questa strategia è la formazione e l’attrazione dei talenti. Se oggi più che mai le banche hanno bisogno di competenze esterne al mondo della finanza per guidare il processo di evoluzione tecnologica, Jp Morgan si sta mostrando all’avanguardia. Circa 50 mila dipendenti del gruppo lavorano nella tecnologia, di cui 31 mila sviluppatori e ingegneri e oltre 2.500 ruoli digitali. Segno che il capitale umano continua a essere essenziale anche se in ruoli diversi rispetto al passato.

Rispondi