Così Alibaba blinda il controllo del fintech cinese

Ant_Financial_Headquarters_Alibaba_cabecera-1078x500.jpg

Ant financial blinda la propria supremazia nel mercato finanziario cinese e non solo. I soggetti interessati a entrare nel capitale della fintech controllata da Alibaba dovranno infatti sottoscrivere un impegno di esclusiva che impedirà loro di investire in società rivali. Ossia in Tencent e JD.com.

L’indiscrezione riportata dal Wall Street Journal citando alcune fonti, dà prova della forza di Ant e dell’azionista Alibaba e del forte interesse da parte del mercato. La decisione del fondatore Jack Ma arriva infatti mentre Ant sta per chiudere un finanziamento da almeno 10 miliardi di dollari a cui dovrebbero partecipare il private americano equity Carlyle e il fondo pensione del Canada come investitori principali.

Il deal proietta una valutazione della società per ben 150 miliardi di dollari, cioè circa tre volte la capitalizzazione di borsa della nostra Intesa Sanpaolo. Il nuovo maxi finanziamento farà di Ant il maggiore player mondiale nel fintech e la doterà di una potenza di fuoco davvero unica nel settore.

Del resto il gruppo è già leader di mercato in Cina per quanto riguarda i pagamenti digitali e punta a crescere con decisione nel credito al consumo e nel credit scoring. Giusto per avere qualche parametro economico, Ant ha chiuso l’anno fiscale al 30 marzo con un proditti in crescita a 1,4 miliardi di dollari.

Rispondi