Così Barclays rompe l’assedio dei BigTech

Staley

Le BigTech fanno meno paura alle banche? Difficile dire se sia questo l’effetto dell’accordo appena raggiunto tra Barclays e PayPal sul delicato tema dei pagamenti.
In concreto i clienti di Barclays negli Usa e in Uk potranno usare i loro wallet PayPal sulla piattaforma online e mobile della banca, mentre le carte di debito e di credito di Barclays potranno essere usate nei wallet PayPal. Servizi aggiuntivi sono previsti per le piccole aziende in Uk, spiega la nota. Barclays inoltre starebbe esplorando soluzioni per connettere Pingit, la propria app per i micro-pagamenti, a PayPal.

Il contesto è utile per capire il senso dell’accordo. La mossa di Barclays arriva infatti in un periodo di crescente preoccupazione tra i banchieri circa il ruolo di Amazon, Apple o Alibaba nell’industria globale dei pagamenti. Con una base clienti in espansione e piattaforme sempre più efficaci, le BigTech hanno già iniziato a insidiare seriamente le banche in un segmento che rappresenta il 34% dei loro ricavi complessivi. Non a caso proprio il ceo di Barclays Jes Staley (in foto) in ottobre sosteneva che l’industria deve difendere il proprio vantaggio competitivo da BigTech poco regolate come Amazon e Apple, definendo i pagamenti «il campo di battaglia della finanza nei prossimi 15 anni». In Italia la minaccia appare più lontana, ma molti banchieri hanno capito che non è molto lungimirante sottovalutarla.

Rispondi