Così la borsa tedesca scommette sulle fintech

future

Fare sistema è un aspetto fondamentale per sostenere il fintech. Inquesta direzione va l’iniziativa appena lanciata dalla borsa tedesca. Deutsche Börse promuoverà infatti un acceleratore per le imprese legate all’innovazione finanziaria, una mossa che rientra tra le iniziative volte a sostenere il mondo delle start up.

Programmi di questo genere sono fioriti sia a Londra che negli Stati Uniti negli ultimi anni con l’obiettivo di presentare le nuove società agli investitori, anche se non sempre si sono rivelati efficaci. Molte start up che vi hanno preso parte infatti lamentano ancora difficoltà a negoziare accordi commerciali con i grandi soggetti finanziari. Al punto che Startupbootcamp, uno dei più noti acceleratori, l’anno scorso ha chiuso i suoi programmi a Londra e New York dopo aver riscontrato che il modello non funzionava più.

Si tratterà insomma di capire se il progetto tedesco godrà di maggiore fortuna. Per certo adesso hanno aderito già due fintech, la tedesca Figo che fornisce a terze parti l’accesso ai dati di conti corrente, carte di credito e account PayPal, e la lussemburghese Finologee che si occupa di tecnologie legate alla regolamentazione. In arrivo ci sono anche Budget Insight, che ha sviluppato un’app di personal finance management, AriadNext, attiva nei servizi digitali di profilazione del cliente, e Governance.com, specializzata nel data management.

Rispondi