Ecco il pioniere dell’innovazione in Banca Sella

messi.jpg

Le professioniste italiane giocano un ruolo sempre più importante nell’innovazione finanziaria. Ad attestarlo è stata ieri la consegna del premio internazionale Tecnovisionarie 2018 avvenuta ieri a Milano da parte di una giuria presieduta da Diana Bracco e Gianna Martinengo. Il riconoscimento è promosso da Women&Tech – Associazione Donne e Tecnologie e punta a valorizzare il talento femminile nella tecnologia, nell’innovazione e nella ricerca scientifica.

Tra le vincitrici l’ambito della finanza è stato rappresentato da Doris Messina, responsabile fintech di Banca Sella (in foto), l’istituto piemontese che scommette da oltre vent’anni sull’evoluzione tecnologica dei servizi bancari. Attraverso la sua carriera Messina ha avuto modo di conoscere l’innovazione digitale in tutte le sue declinazioni: il lavoro in Banca Sella è iniziato infatti nel 1996, all’alba della new economy, quando l’istituto ha cominciato a muoversi in anticipo sui competitor per esplorare i nuovi canali distributivi. Come responsabile marketing di gruppo Messina ha lanciato poi servizi digitali da first mover quali l’home banking, la prima applicazione finanziaria italiana per Iphone (2008) e l’home banking su FB e Hype, contribuendo alla diffusione dei servizi di e-commerce e di trading on line di Banca Sella.

Nel 2013 c’è stato un ulteriore salto in avanti con la creazione dell’acceleratore fintech Sellalab, a cui Messina ha dato un contributo di primo piano. La nuova piattaforma offre a start up e imprese programmi per lo sviluppo o il consolidamento del business: il fintech program, il corporate program e l’innovation lab. Questi programmi prendono vita all’interno di un digital campus, situato in un complesso recuperato, oggi inserito tra i beni culturali dalla Sovraintendenza. Altri progetti sono allo studio, confermando il ruolo di pioniere dell’innovazione digitale che il premio ha riconosciuto a Messina.

Tra le altri vincitrici del riconoscimento Tecnovisionarie 2018: Vania e Jessica Alessi, fondatrici di Secretary.it , Laura Biancalani, General Director della Andrea Bocelli Foundation e Maria Chiara Carrozza, docente di Biorobotics alla Scuola Superiore Sant’Anna.

Rispondi