Gli studi legali si specializzano sul fintech

Il fintech è destinato a lasciare il segno non solo nel mondo della finanza, ma anche nella consulenza legale. L’innovazione digitale infatti sta ponendo gli intermediari di fronte a molti, inediti problemi di natura normativa e regolamentare in relazione ai quali gli avvocati possono giocare un ruolo di primo piano. Ecco perché negli ultimi anni anche in Italia diversi studi legali si stanno attrezzando per lavorare nel settore, creando dipartimenti specifici e selezionando professionisti in grado di affrontare le nuove problematiche. Proprio in questi giorni lo studio Bonelli Erede ha lanciato il focus team Innovazione e Trasformazione Digitale, una squadra di professionisti che si occuperà di innovazione, fintech, insurtech e assistenza legale a start-up.

Nel gruppo saranno attivi professionisti specializzati in diverse aree del diritto che hanno consolidato esperienze e conoscenze nell’ambito dell’innovazione, della digitalizzazione dei servizi finanziari e assicurativi e nell’assistenza a start-up e imprese ad alto contenuto innovativo. Il focus team lavorerà con l’obiettivo di prestare assistenza alle imprese di ogni settore in tutte le fasi del processo di trasformazione digitale. A guidare la squadra sarà il partner Tommaso Faelli (IP, IT e privacy, nella foto), e composto dai partner Marco Adda (diritto tributario), Giulia Bianchi Frangipane e Barbara Napolitano (diritto societario), Alessandro Musella (corporate compliance), Vittorio Pomarici (diritto del lavoro), Federico Vezzani (regolamentazione bancaria e assicurativa) e dall’of counsel Maurizio Pappalardo (antitrust).

In questa direzione si è mosso anche lo studio Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners già nel 2018 ha costituito una taskforce sul fintech composta da Emanuela Campari Bernacchi (Head of Structured Finance), Licia Garotti (Head of Intellectual Property/IT), Andrea Calvi (Head of Financial Regulations), Valentina Lattanzi (Partner – Structured Finance), Lorenzo Cairo (Head of Employment/Data protection), Gerardo Gabrielli(Partner – M&A) e Marco Ventoruzzo (Of-Counsel e professore ordinario di diritto commerciale presso l’Università Bocconi di Milano).

Molto attivo è anche lo studio Chiomenti che è appena diventato legal partner di ItaliaFintech, l’associazione che riunisce alcune delle principali realtà della finanza digitale italiana, con lo scopo di promuovere la conoscenza e l’adozione sul mercato delle soluzioni fintech. Le aree di intervento dello studio coprono ampi settore dell’innovazione tecnologica e vanno dal commercial (contratti commerciali, di licenza, franchising, produzione, ecc.), alla data protection e Privacy, brevetti, marchi e design, tecnologie, trasferimento e utilizzo di tecnologie, segreti aziendali, diritto d’autore e connessi.

Rispondi