Goldman ingaggia un trader per le criptovalute

Goldman-Sachs-Bank

Goldman Sachs, che in passato non ha lesinato critiche nei confronti delle criptovalute, ha creato una squadra per seguirle e investirci pesantemente. Proprio in questi giorni la banca americana ha nominato Justin Schmidt, 38 anni, alla guida della divisione Digital Asset Markets per esplorare gli investimenti in criptovalute. Schmidt è noto per essere un trader molto abile in questa asset class ed è arrivato in Goldman dalla società di investimento newyorchese Seven Eight Capital dove è stato senior vice president.

La sua nomina a capo della nuova divisione dimostra ancora una volta l’interesse di Goldman per le criptovalute come nuova area di investimento. In dicembre del resto Bloomberg aveva svelato che la banca stava lavorando sulla creazione di un trading desk espressamente dedicato alle monete digitali. Lo stesso ceo Lloyd Blankfein non si è mai sbilanciato sul bitcoin: «Non ho un’opinione, nè positiva nè negativa. So solo che la gente era scettica anche quando le banconote sostituirono l’oro», aveva twittato il banchiere nell’ottobre scorso, assumendo così una posizione molto più sfumata rispetto a quella del rivale Jamie Dimon della Jp Morgan.

Rispondi