Il venture capital scopre le app per risparmiare

friedman

Negli Usa Qapital, una fintech la cui app mobile cerca di imporre una disciplina agli utenti per incoraggiarli a risparmiare, ha raccolto questa settimana 30 milioni di dollari.
Nel financing la parte del leone è stata svolta da Swedbank Robur, una controllata di Swedbank, con la partecipazione del fondo di venture capital Northzone.

L’iniziativa dimostra il successo non solo di una giovane azienda, nata in Svezia nel 2015 e ora focalizzata sul mercato americano, ma anche del concept delle app che aiutano i consumatori a risparmiare, un carro sul quale sono saltate già diverse banche e fintech come RBC, Goldman Sachs’ Marcus (con l’acquisto di Clarity Money), Digit, Moven, Chime, Stash e Acorns.

Ma Qapital è interessante anche per un’altra ragione. Quando le fintech hanno iniziato a emergere, hanno scelto specifiche nicchie del banking in cui specializzarsi come l’online lending, il robo-advising e il personal financial management. Più tardi invece molte società come MoneyLion, SoFi e Stash hanno allargato le proprie linee di prodotti per diventare a pieno titolo una sfida verso le banche. Così si è mossa anche Qapital (guidata dal cofondatore e ceo George Friedman, in foto) che ad agosto ha aggiunto alla propria offerta un conto corrente e una carta di debito, mentre è in fase di test un servizio di robo-adviser che dovrebbe essere lanciato entro il 2018.

Rispondi