Illimity pronta a partire con la banca diretta

Illimity prepara l’ultimo tassello del suo progetto industriale. A settembre l’istituto fondato e guidato da Corrado Passera avvierà le attività di banca diretta rivolte alla clientela retail. Sul mercato potrebbero arrivare non solo strumenti di pagamento, ma una gamma assai più ampia di servizi dai conti correnti ai prodotti di risparmio, realizzati sia in proprio insieme ad altri partner industriali.

Il progetto darà il via alla raccolta clienti in Italia, mentre in Germania sono già stati raccolti 107 milioni di depositi a termine in due mesi, grazie alla partnership siglata a maggio con Raisin. Ora l’obiettivo è allargare l’accordo per entrare in altri Paesi Ue. Intanto, dall’inizio dell’operatività nel settembre 2018 allo scorso luglio, Illimity ha raggiunto una soglia di attivi di 1,25 miliardi, registrando una significativa accelerazione in particolare nell’ultima parte del trimestre e a luglio. Nel dettaglio i volumi di attivi nei business specializzati con le pmi e nel segmento npl corporate si sono attestati a 646 milioni in crescita del 71% rispetto al 31 marzo e del 92% da inizio anno.

A fine giugno Illimity aveva inoltre una robusta dotazione di liquidità che, al netto delle risorse impiegate nella crescita del business, comprende circa 85 milioni di cassa e posizione interbancaria netta positiva a cui si aggiunge un ulteriore buffer di liquidità per circa 95 milioni di euro tra attività finanziarie prontamente liquidabili di alta qualità e altri titoli negoziabili. Per Passera la seconda trimestrale «rispetta tutte le scadenze ed è in linea con la traiettoria prevista dal piano industriale». Quanto alle nuove iniziative, «la scadenza più ambiziosa dal punto di vista temporali, ovvero la messa a punto della banca diretta entro giugno, è stata rispettata e confermiamo il lancio commerciale entro metà settembre. Si completa così con il terzo pilastro la costruzione di illimity, che affianca la divisione Sme e Npl già pienamente operative».

Rispondi