In banca arriva il primo assistente virtuale

bank-of-america-rolls-out-erica-trial-basis.jpg

A tratti l’innovazione nel mondo della finanza evoca scenari famigliari ai lettori di fantascienza. Suggestioni simili ad esempio potrebbe dare la notizia che Bank of America ha lanciato Erica, il primo assistente virtuale per la clientela bancaria basato su dispositivi per l’Intelligenza artificiale. La nuova applicazione per il smartphone è ora a disposizione degli oltre 25 milioni di clienti del gruppo americano residenti in 10 Paesi differenti.

Erica svolge due funzioni fondamentali: da una parte permette di effettuare una serie di attività con l’ausilio di comandi vocali, dall’altra sfrutta gli algoritmi del deep learning con cui è programmata la piattaforma per apprendere dal comportamento e dalle abitudini degli utenti. In questo modo, con il tempo, sarà capace di offrire servizi sempre più personalizzati e precisi.

I comandi vocali non saranno l’unica interfaccia disponibile per gli utenti. Erica è infatti capace di interpretare comandi inviati attraverso messaggi di testo e persino gesti. In ogni caso, è plausibile che le funzioni a disposizione per interpretare il linguaggio naturale saranno tra le più usate e i clienti della banca possono infatti sfruttare l’esperienza già sviluppata con dispositivi come Siri, Alexa e Assistente Google.

Non mancano ovviamente funzioni più orientate al mondo Fintech, per cui Erica può essere usata non soltanto per effettuare operazioni comuni, come ad esempio i pagamenti dai smartphone, ma anche per ricevere indicazioni e suggerimenti sulle migliori scelte di investimento da intraprendere per far fruttare i propri risparmi. Con il potenziamento del software diverranno via via disponibili nuove modalità di utilizzo, come per esempio le notifiche per segnalare specifiche scadenze (bollette, fatture, abbonamenti..) e la possibilità di gestire carte di credito. Il lancio del servizio in ogni caso arriva dopo una lunga fase di sperimentazione che ha coinvolto il personale della stessa Bank of America.

Rispondi