In Cattolica parte Cetif Fintech Lighthouse

rajola

CeTIF, il Centro di ricerca su Tecnologie Innovazione e Servizi Finanziari dell’Università Cattolica di Milano, lancia il CeTIF FinTech Lighthouse, rafforzando il suo ruolo di acceleratore dell’innovazione. L’iniziativa sviluppa il mercato fintech all’interno dell’ecosistema finanziario, rispondendo alle necessità di contaminazione tra incumbent, fintech, insurtech e regtech per la crescita e la competitività del mercato italiano nello scenario internazionale.

«Il mondo FinTech rappresenta un fattore di innovazione straordinario per le Banche e le Compagnie Assicurative sia in termini di velocità di adozione, sia in termini di innovazione di prodotto/servizio. Assisteremo a sempre maggiori livelli di collaborazione», ha dichiarato, in merito alle innovazioni del settore finanziario, Federico Rajola, direttore di CeTIF e professore ordinario di organizzazione aziendale presso la Cattolica (in foto).

Ad oggi le start-up tecnologiche che offrono servizi finanziari nel mondo sono oltre 1500, distribuite in 54 paesi con un livello di investimenti che nel 2017 ha superato i 31 miliardi di dollari, e anche in Italia il fenomeno si attesta come uno dei principali trend di innovazione del mercato.

Fintech, insurtech e regtech italiane e internazionali saranno selezionate da CeTIF in funzione della sostenibilità del modello di business, del grado di innovazione tecnologica e delle sinergie con il settore finanziario. Le migliori saranno poi rappresentate alle Istituzioni Finanziarie e alle Aziende Partner durante incontri che riguarderanno i seguenti ambiti:

•  Fintech: 29 maggio 2018
•  Insurtech 26 settembre 2018
•  Regtech: 5 dicembre 2018

 

Rispondi