La mobile bank N26 recluta studenti in Italia

fintech.jpg

Se Londra si aspetta che il fintech crei 30 mila posti di lavoro nella prossima decade, anche in Italia le nuove tecnologie applicate alla finanza possono diventare un’opportunità di impiego. L’ultima iniziativa per attrarre giovani risorse nel settore è stata lanciata dalla mobile bank tedesca N26, recentemente entrata sul mercato italiano. L’istituto ha infatti lanciato Student Ambassador, un programma dedicato a tutti i giovani universitari che vogliano promuovere l’ecosistema fintech.

Come specifica l’annuncio sul sito della banca, gli ambassador dovranno organizzare incontri ed eventi indirizzati agli studenti, per supportare la crescita di N26 e avvicinare i giovani al mondo fintech, non solo utilizzando i propri canali social per condividere contenuti indirizzati alla community, ma anche promuovendo iniziative da loro ideate e assumendo ruoli di responsabilità nell’area geografica di riferimento. I candidati selezionati potranno inoltre visitare la sede di N26 a Berlino, lavorare dovunque preferiscano e mettere in pratica in una delle startup fintech più famose del momento quanto imparato durante il proprio percorso di studi.

Ecco il link del programma: https://next.n26.com/en/careers/positions/756017

Rispondi