Opportunità nel digitale anche per la finanza islamica

download

Anche la finanza islamica guarda alle opportunità del digitale. A fare il punto su questo particolare aspetto dell’innovazione finanziaria è un recente report di S&P Global Ratings intitolato The Future Of Banking: Islamic Finance Needs Standardization And FinTech To Boost Growth.

Il documento si concentra su quella che potrebbe essere l’evoluzione della finanza islamica nei prossimi anni. «Crediamo che l’industria finanziaria islamica crescerà soltanto del 5% in mendia nei prossimi due anni, a causa di condizioni economiche tiepide in determinati core market», esordisce Mohamed Damak, Global Head of Islamic Finance di S&P Global.

Da un lato S&P ha fatto esplicito riferimento ad un’interpretazione standardizzata della Sharia e ad un maggior utilizzo della documentazione legale che, assieme, potrebbero semplificare l’emissione dei sukuk, aprire le porte all’innovazione e chiarire agli investitori i potenziali rischi derivanti da determinate attività o strumenti.

D’altro canto, anche il fintech potrebbe contribuire allo sviluppo della finanza islamica stimolando la crescita e rendendo le transazioni più facili e veloci. Eppure, sottolineano gli esperti, la tecnologia finanziaria potrebbe anche determinare alcune criticità soprattutto nel settore dei servizi di pagamento. Queste problematiche però potrebbero risultare poco importanti se confrontate con le potenzialità della stessa tecnologia.
«Il mercato considera spesso il fintech come un rischio per l’industria finanziaria. Noi crediamo invece che potrebbe aiutare a sbloccare nuove opportunità grazie a transazioni più veloci e tracciabili».

Gli esperti sono convinti che il fintech avrà un’influenza soltanto marginale sui rating attribuiti al sistema bancario islamico nel biennio di riferimento. Le banche, per dirla con le loro stesse parole, saranno in grado di adattarsi ad un ambiente operativo mutevole, il tutto grazie ad una collaborazione con aziende del fintech e a nuove misure di riduzione dei costi.

Rispondi