Bbva fa il primo prestito con la blockchain

BBVA-1.jpg

La spagnola Bbva è diventata la prima banca a livello globale ad affidare un’azienda usando la blockchain, la tecnologia concepita inizialmente per le criptovalute ma potenzialmente rivoluzionaria anche nel campo dei processi bancari. L’istituto iberico ha reso noto di aver completato l’intero processo di un corporate loan da 75 milioni di euro, dalla negoziazione dei termini alla sottoscrizione, utilizzando un distributed ledger comune, cioè una rete di scambi in cui non vi è un’autorità incaricata di validare e registrare le transazioni.In questo modo sia la banca che il debitore possono tenere traccia del processo.

Il vantaggio fondamentale è che il processo accorcia notevolmente i tempi di negoziazione da giorni a ore. Bbva del resto ha solutato l’iniziativa come un significativo passo avanti nello sfruttamento delle tecnologia blockchain, non solo nel banking ma anche nelle attività aziendali. «La blockchain può offrire chiari vantaggi alle due parti in un affidamento in termini di efficienza, trasparenza e sicurezza. Questo è un altro forte esempio di come una tecnologia disruptive può essere usata per creare valore nei servizi finanziari, qualcosa che è fondamentale nella nostra strategia», ha spiegato Carlos Torres Vila, ceo di Bbva.

Rispondi