Risiko fintech, PayPal compra iZettle per 2,2 mld

Dan Schulman

Nuova maxi acquisizione nel mondo del fintech. PayPal ha raggiunto un accordo per comprare iZettle, la start up in robusta crescita attiva nel settore del mobile payment. Il deal ha un valore di oltre due miliardi di dollari, ben al di sopra di quanto la stessa società tecnologica svedese si aspettava di raccogliere dalla quotazione in Borsa prevista per la fine di maggio.

L’operazione, per il gigante americano dei pagamenti online, rappresenta il passpartout per entrare in settori fintech finora rimasti quasi scoperti, puntando ai servizi per le piccole aziende sia in Europa che in America Latina. iZettle infatti fornisce tecnologie per la lettura delle carte di credito ed è attiva soprattutto in Europa, Messico e Brasile dove conta almeno mezzo milione di aziende clienti, per lo più piccoli commercianti.

Un’attività che fa gola al compratore, al punto che PayPal sborserà 2,2 miliardi per chiudere il deal con la giovane fintech di Stoccolma fondata 8 anni fa, proprio quando iZettle stava per sbarcare sul mercato azionario. «iZettle diventa il centro europeo per l’eccellenza dei prodotti e i servizi di PayPal nei negozi», ha spiegato il gruppo americano guidato da Dan Schulman (in foto) che ha aggiunto: «Le piccole imprese sono il motore dell’economia globale e stiamo continuando ad espandere la nostra piattaforma per aiutarle a competere e vincere online, negli store e via cellulare».

Rispondi