Santander si allea con IBM per diventare digitale

I colossi tecnologici sono interlocutori sempre più assidui delle banche in questa fase di trasformazione digitale. L’adozione delle nuove tecnologie richiede infatti non solo importanti investimenti, ma anche il know how necessario per mettere a terra progetti di elevata complessità.

Proprio queste ragioni hanno spinto Santander a stringere un’alleanza di cinque anni con Ibm con l’obiettivo di accelerare la trasformazione digitale della banca. L’operazione, valutata 700 milioni di dollari, abbraccia una vasta gamma di aree che vanno dall’intelligenza artificiale alla blockchain, dai big data all’infrastruttura IT, senza trascurare gli aspetti di customer experience a cui la banca spagnola è particolarmente attenta in questa fase. Per raggiungere alcuni di questi obiettivi IBM metterà a disposizione Watson, un avanzato sistema di intelligenza artificiale in grado di rispondere a domande espresse in un linguaggio naturale.

Santander dovrebbe abbandonare una struttura IT tradizionale per una soluzione multicloud gestita da uno specifico Cloud Competence Centre che consentirà di ridurre i costi e aumentare l’efficienza dei processi. Passare da un hardware proprietario al cloud consente di risparmiare grazie alla condivisione di risorse, alla specializzazione e ai vantaggi derivanti da una maggiore scalabilità e flessibilità. 

Già nei mesi scorsi peraltro la banca spagnola della famiglia Botin aveva infatti raggiunto un’intesa con Amazon per spostare la propria banca digitale Openbank sul cloud di Amazon Web Services. Fondata nel 1995 come una divisione di servizi bancari telefonici, Openbank è stata rilanciata nel 2017 come un istituto interamente digitale, con l’obiettivo di trasferire tutti gli asset IT e le transazioni dei clienti nel cloud. Come tappa conclusiva di questo processo la divisione, che conta 1,3 milioni di clienti in Spagna, ha recentemente spostato tutte le attività, incluso il sito web, le applicazioni mobile e il core banking su Amazon Web Services (AWS).

Rispondi