Si scalda il risiko nelle fintech. Nexi compra Sparkling18

virgone

Una delle magnifiche sette. Sparkling18, fintech nata 4 anni per iniziativa di Imanuel Baharier e Giuseppe Virgone (nella foto), è l’unica azienda italiana riconosciuta tra i Gold vendor dei servizi di pagamento digitale di Mastercard.
Non stupisce quindi che sia finita nel mirino di un big dei pagamenti come Nexi, l’ex Istituto Centrale Banche Popolari oggi guidato da Paolo Bertoluzzo.

L’operazione, che per Nexi rappresenta la prima acquisizione di una start-up, consentirà alla PayTech di accelerare la roadmap di sviluppo di soluzioni di pagamento via smartphone, essendo Sparkling 18 specializzata nell’offerta di sistemi di pagamento mobile e omnicanale: serve infatti diversi clienti con soluzioni come mobile wallets, app di acquisto multicanale ed altri prodotti fintech innovativi per top brands della gdo, del retail, dei financial services e delle telecomunicazioni. Tra i clienti di Sparkling 18, spiega una nota, ci sono brand come Eataly, Auchan, Rosso Pomodoro e Roadhouse, per i quali sono state sviluppate app che permettono esperienze di acquisto innovative e totalmente digitali. L’ingresso nel gruppo di Nexi di Sparkling 18, per la quale nelle prossime settimane verrà definito il piano di integrazione in Nexi Payments, è particolarmente strategico perché avviene in un momento in cui i pagamenti omnichannel sono in crescita costante.

Rispondi