Svolta in Jp Morgan. Arriva il responsabile dell’intelligenza artificiale

dbpix-dimon-for-a1-tmagArticle

Le grandi banche di Wall Street stanno mostrando un forte interesse per il mondo dell’intelligenza artificiale. Un’ennesima riprova di questo trend arriva dalla Jp Morgan che ha appena modificato l’organigramma del top management creando la figura del responsabile dell’area AI. Per il delicato ruolo la banca, che è uno dei big mondiali per totale attivi, ha scelto di affidarsi a Manuela Veloso, responsabile del machine learning presso l’università Carnegie Mellon. La professoressa Veloso organizzerà le risorse e le strutture già presenti in Jp Morgan e strutturerà una strategia coerente.

La mossa della banca guidata da Jamie Dimon (in foto) arriva in un periodo in cui i grandi istituti stanno investendo pesantemente sull’intelligenza artificiale. Le iniziative più interessanti sono state prese recentemente da Mitsubishi, Bank of America e Ubs che stanno usando la tecnologia per migliorare la qualità del servizio e creare nuove piattaforme di investimento.

Più in generale i grandi gruppi finanziari hanno capito che l’innovazione tecnologica merita un ruolo di primo piano nelle strategie di medio-lungo periodo. Lo dimostra la recente di scelta del ceo Morgan Stanley James Gorman che ha chiesto al responsabile della tecnologia e numero uno dell’Emea, Rob Rooney, di tornare a New York per elaborare una strategia specifica sulle nuove tecnologie, a partire dalla gestione dei dati. In una nota ai dipendenti di martedì scorso Gorman ha scritto che questa mossa è un «chiaro segnale di un cambio di passo nell’approccio alla tecnologia e una risposta alla crescente importanza che il digitale assumerà nello sviluppo del business e nella protezione dei nostri clienti».

Rispondi