Un italiano guida il fintech di Deutsche Bank

deutsche bank.jpg

Se il fintech italiano deve sgomitare per trovare spazio nel mondo della finanza e dell’informazione, possiamo forse consolarci con la notizia che un italiano (almeno d’origine) è andato alla guida del fintech di Deutsche Bank.

Qualche settimana fa l’istituto tedesco ha scelto Tommaso Zanobini per guidare la divisione di financial technology, basata a New York e fulcro di importanti iniziative. Zanobini, naturalizzato nella Grande Mela ma italiano d’origine, ha svolto lo stesso ruolo a Jefferies e precedentemente a Barclays.

Nel suo nuovo ruolo il top manager risponderà al responsabile delle financial institution Celeste Guth e al tech banker Mark Keene e lavorerà con Rahul Singla e Vipin Chhajer, reponsabile delle tecnologie finanziarie per l’America e per l’Europa. La nomina testimonia il forte interesse di Deutsche Bank per il mondo del fintech e arriva in un periodo in cui anche altre banche internazionali come Jp Morgan e Goldman Sachs stanno investendo pesantemente nel settore.

Rispondi